Biscotti baciati alle castagne

I biscotti baciati alle castagne

sono un ricordo della mia infanzia e delle estati trascorse con la mia Nonna Neta in Piemonte, nella Valle Cervo, patria del Ratafià e dei lanifici. C’era una pasticceria, che aveva sempre in vetrina creazioni bellissime ed artistiche, da lasciare a bocca aperta. Io ero, già da allora, poco amante dei dolci, però mi incantavo davanti a quelle creazioni, anticipatrici della moda del cake design, ancora molto di là da venire.

Verso la fine delle mie vacanze, a settembre avanzato, si raccoglievano già le prime castagne, e questa ricetta è stata donata a mia nonna dal pasticcere, che l’ha silenziosamente amata, mai corrisposto, per tutta la vita e che ha creato per lei questi “biscutin basé”. Bella storia, no?

Ingredienti:

  • 150 gr. di farina di castagne
  • 150 gr. di zucchero a velo
  • 150 gr. di zucchero semolato
  • 3 albumi
  • 50 gr. di ricotta
  • 25 gr. di miele di castagno

Montare gli albumi a neve con lo zucchero semolato.

Amalgamare delicatamente la farina di castagne setacciata con lo zucchero a velo.

Con una siringa da pasticcere formare dei biscottini sulla teglia ricoperta da carta forno.

Mettere in frigo, nella parte più fredda, per un paio d’ore.

Cuocere a 150/160° per 10/15 minuti e lasciare raffreddare.

Intiepidire il miele e miscelarlo alla ricotta.

Con questa farcia unire i biscottini a due a due.

Quanto avrà sognato su questi biscotti baciati, il romantico pasticcere?

Per saperne di più su castagne ed affini, vi ricordo, dal 16 al 19 ottobre, la Fiera del Marrone di Cuneo. Andateci, se potete!

Rispondi