Calamari ripieni di tonno

Senza dubbio ho una predilezione per i lievitati,
dolci o salati che siano.Ciò non toglie che ogni tanto io mi dedichi anche a
primi e secondi. (in casa non amano mangiare solo pane e torte… posso
capirli).

Amo in modo particolare il pesce, e qui si trova fresco in ogni stagione.
Perciò, stasera, calamari ripieni:

Per 4 persone: 4 grossi calamari, 200 gr. di tonno sott’olio, un panino
ammollato e strizzato, prezzemolo, sale, un uovo, qualche filetto di acciuga, 2
spicchi d’aglio, peperoncino (se piace), aceto balsamico.

Pulire e sciacquare i calamari sotto l’acqua corrente (io parto dal presupposto
che abbiate dei calamari freschi… ma anche surgelati vanno benone, anzi, vi
risparmiate la fatica di pulirli!).

Scottare brevemente calamari, alette e tentacoli in acqua bollente salata e
aromatizzata con peperoncino. Non buttate via l’acqua.

Preparate un ripieno con il tonno (con l’olio), le acciughe, alette e tentacoli
tritati, il pane, il prezzemolo, poco sale, e l’uovo.

Riempite i calamari con il ripieno (non troppo: in cottura si restringono e il
ripieno potrebbe fuoriuscire).

Chiudeteli con uno stuzzicadenti.

Soffriggete l’aglio in un tegame capiente con un dito di olio evo.

Rosolate velocemente i calamari, poi aggiungete l’acqua in cui li avete
scottati, un bicchiere per volta, fino a cottura (mezz’ora circa).

Togliete i calamari dal tegame, aggiungete al fondo di cottura un cucchiaio
abbondante di aceto balsamico.

Lasciate asciugare il condimento et voilà…

Rispondi