Crackers sfogliati

E’ un classico: rinfreschi il lievito madre, e ti dispiace buttar via il dipiù.                           E vai di crackers. Lo prendi così com’è, aggiungi un cucchiaino di olio e un pizzico di sale, magari del rosmarino o della cipolla essiccata, tiri più volte con la macchina per la pasta, fino all’ultima tacca. Ripieghi e ripassi, ripieghi e ripassi. Ritagli, bucherelli e lasci riposare, giusto il tempo di portare il forno a 180°. Inforni la teglia e vedi nascere magicamente più bolle di un bagnoschiuma. Dopo 10/15 minuti li tiri fuori, e ti imponi di aspettare, anche se il profumo è inebriante. Freddi, devono essere freddi, li vogliamo croccanti e sfogliati. Così:

Crackers sfogliati

Rispondi