insalata di puntarelle

Insalata di puntarelle, finocchi e pompelmo

L’insalata di puntarelle finocchi e pompelmo è fresca e leggera.

Le puntarelle, molto note ai romani e dintorni, non sono conosciutissime altrove.

Avete presenti i germogli interni della cicoria catalogna? Sono tenerissimi, leggermente amarognoli, croccanti.

E’ consigliabile consumare crude le puntarelle, dopo averle tuffate in acqua e ghiaccio, per non perdere le loro preziose qualità nutrizionali.

Ad esempio, favoriscono l’eliminazione della bile. Hanno azione diuretica e aiutano a ridurre l’assorbimento dei glucidi.

Dunque, molto utili nelle diete dimagranti e disintossicanti.

Il finocchio è rinfrescante, ha proprietà digestive e antiossidanti.

E che dire delle carote? Importanti per proteggere la vista e la pelle.

Per aumentare i benefici, aggiungiamo il pompelmo rosa: ricchissimo di vitamina C, abbassa colesterolo e trigliceridi. Inoltre, il suo gusto amarognolo contrasta la dolcezza del finocchio, rendendo questa insalata davvero invitante e gustosa.

Ingredienti:

  • puntarelle,
  • un finocchio,
  • una carota,
  • un pompelmo rosa,
  • olio evo,
  • sale,
  • finocchietto selvatico,
  • pepe bianco.

Lavare e tagliare in striscioline le puntarelle.

Lasciarle in acqua freddissima per 24 ore (meglio aggiungere qualche cubetto di chiaccio), serve a togliere un po’ di amaro.

Lavare ed affettare qualche foglia tenera di finocchio.

Pulire una carota e tagliarla a julienne.

Sbucciare al vivo mezzo pompelmo e tagliarlo a pezzi.

Spremere l’altra metà ed emulsionare il succo con l’olio, il sale, il finocchio selvatico ed il pepe.

Unire tutti gli ingredienti e condirli con l’emulsione.

L’insalata di puntarelle, finocchi e pompelmo è una unione di sapori contrastanti, ma perfettamente amalgamati, che vi stupirà piacevolmente.

La mia pagina Facebook: EatParadeBlog

Rispondi