Lagane e ceci

Lagane e ceci: un primo piatto nutriente e molto diffuso al sud.

Appartenente alla tradizione della cucina contadina, dei tempi in cui la fantasia delle donne di casa sopperiva alla mancanza di ingredienti, sfruttando al meglio le risorse di una terra povera di mezzi, ma ricca di prodotti.

I legumi erano sempre molto presenti, importante fonte di proteine e sostituivano la carne che si consumava raramente e in quantità minima.

Anche questo fa parte della dieta mediterranea, considerata la più salutare in assoluto.

Le lagane sono un formato di pasta più largo di una pappardella e lungo la metà. L’impasto è fatto, come da tradizione del Sud, con acqua, semola di grano duro e sale.

Le dosi dipendono dall’assorbimento della farina: indicativamente, un bicchiere d’acqua ogni 200 gr. di semola rimacinata.

L’impasto deve essere morbido, ma non appiccicoso.

Si lascia riposare per mezzora coperto da un canovaccio, poi si tira la sfoglia e si ritagliano le lagane.

I ceci vengono lessati in acqua salata con sedano, carota, cipolla tritati e qualche foglia di alloro.

Dopo venti minuti si aggiungono le lagane e si cuoce tutto insieme.

Si scodellano le lagane e ceci e si cospargono con un filo d’olio al peperoncino.

Per rendere l’impasto più cremoso e denso, si può frullare una piccola parte dei ceci.

Trovate lagane e ceci, insieme a tante altre ricette, notizie e consigli, anche sulla pagina Facebook: EatParadeBlog

Rispondi