Peperonata piccante

La peperonata, si sa, è buona. Peperonata ok

Ancora più buona se si utilizzano proprio tutti i peperoni, compresi quelli piccanti. Certo, ci vuole un palato “allenato”, e un bel bicchiere di vino (il vino combatte egregiamente l’effetto ustionante della capsina, l’enzima piccante del peperoncino)… ma pensate a quanto bene fa alla circolazione, e soprattutto al gusto!

Deliziamoci con questa ricetta:

Tre peperoni dolci, possibilmente di colori diversi, 4 friarielli, peperoncini piccanti di vario tipo a piacere (jalapeno, habanero, ma anche i comuni peperoncini piccanti nostrani), una cipolla bianca, un pomodoro, olio evo, sale, basilico, prezzemolo, due spicchi di aglio.

Soffriggere in abbondante olio evo l’aglio scamiciato e tagliuzzato.

Pulire ed affettare la cipolla, farla appassire nell’olio senza farle prendere colore: deve diventare quasi trasparente.

Pulire e tagliare in pezzetti peperoni, friarielli e peperoncini, unirli alla cipolla insieme al pomodoro ridotto in dadolata.

Coprire con acqua, salare e fare cuocere per circa un’ora, coperto.

Servire la peperonata piccante cosparsa di basilico e prezzemolo tritati.

Assaggiate ad inizio cottura: se avete esagerato con il peperoncino e volete smorzare il gusto piccante, aggiungete una patata a pezzetti.

Da EatParade con gusto!

Rispondi