Pesto di rucola e noci

 Il pesto di rucola e noci

è una preparazione che oggi viene ritenuta quasi raffinata, in quanto piuttosto costosa e lunga da preparare. Sia comprare rucola e noci, che hanno prezzi elevati, sia comprare il condimento già pronto, comporta comunque spese che non si è disposti certo ad affrontare spesso.

Nella cucina tradizionale calabrese, invece, le noci sono molto utilizzate, in quanto facili da trovare ed alla portata di chiunque abbia voglia di raccoglierle. La rucola, poi, è invasiva: basta un vaso capiente sul balcone riscaldato dal sole di Calabria, per averne a volontà. Un poco di pazienza ed un pestello, ed ecco il pesto di rucola e noci:

  • 100 gr. di rucola fresca pulita e lavata
  • una decina di noci
  • due spicchi di aglio
  • 50 gr. di pecorino crotonese semistagionato
  • un pizzico di sale grosso
  • due cucchiai di olio extravergine di oliva

Tagliuzzate la rucola e mettetela ad asciugare al sole, su un setaccio o su uno strofinaccio in lino o cotone.

Sgusciate le noci e spezzettate i gherigli. Se le preferite sbucciate, scottatele prima in acqua bollente: renderà più agevole l’operazione.

Tagliate a metà gli spicchi d’aglio, togliete il germoglio interno e riduceteli a pezzettini.

Trasferite in un mortaio la rucola, le noci, l’aglio ed il sale grosso ed iniziate a tritare pazientemente con il pestello.

Quando tutto sarà quasi polverizzato, aggiungete l’olio ed il pecorino grattugiato ed amalgamate bene.

La pestatura a mortaio farà si che il tutto rimanga più rustico, conferendo alla preparazione quell’effetto casareccio che è la sua caratteristica. Ovviamente, si può utilizzare un normalissimo frullatore… ma il pesto di rucola e noci non sarà lo stesso.

EatParade vi suggerisce, se amate il gusto piccante, di aggiungere un pizzico di peperoncino calabrese essiccato.

Questa ricetta partecipa al contest “I magnifici 6”

BANNER CONTEST

 

 

 

Rispondi