Risotto con fiori di zucca, zucchine e code di mazzancolle

 Risotto con fiori di zucca, zucchine e code di mazzancolle.

Ricetta straconosciuta, anche banale, forse. Però ho  notato che partendo da una ricetta base, ognuno fa poi le sue modifiche,  adattando i piatti ai propri gusti.

Ecco, io questo risotto lo faccio così:
Taglio a dadini piccoli le zucchine (io uso quelle bianche), le cospargo con un pizzico di sale e le metto nello scolapasta.

Nel frattempo, porto a bollore una pentola di acqua e fumetto di pesce (che conservo surgelato nelle vaschette del ghiaccio), sbollento le code di mazzancolle, le sguscio, e le metto da parte.

Soffriggo nel burro la cipolla tritata, unisco i dadini di zucchine ben asciugati e li lascio dorare. Poi li tolgo e li unisco alle code.

Verso il riso (carnaroli) nel burro, lascio sfrigolare un po’, verso un mezzo bicchierino di vodka e faccio evaporare, poi comincio ad aggiungere qualche mestolata dell’acqua nella quale ho cotto le code. Giusto un paio di rimescolate, e quando il riso è quasi cotto unisco i fiori di zucca lavati, asciugati e tagliati a pezzi, le code di mazzancolle e le zucchine.

Impiatto il risotto e guarnisco con un pizzico di prezzemolo.

Vi è piaciuto? Trovate le mie ricette anche sulla pagina Facebook: EatParadeBlog

5 pensieri su “Risotto con fiori di zucca, zucchine e code di mazzancolle

    1. Grazie! La vodka lascia appena un sentore molto delicato. In risotti “tutto pesce” la uso anche al limone.

  1. Sì sì, hai proprio ragione, non esistono piatti banali perchè i veri appassionati di cucina riescono sempre a mettere un tocco personale! Io non resisto mai alla tentazione di modificare le ricette! Questo risottino è uno spettacolo, brava!!!

    1. Credo che il vero divertimento di chi ama la cucina sia la sperimentazione. Almeno, per me è così! Grazie.

Rispondi