Torta salata sfogliata con lievito madre liquido

La torta salata con lievito madre è nata da un’esigenza.

Una marea di lievito madre liquido… non ho avuto il tempo di panificare, questa settimana.

Buttarlo via mi dispiace sempre, ed allora vado di sperimentazioni. Provo una torta salata.

Ne prendo 200 gr. (idratazione 100%, non rinfrescato), aggiungo un pizzico di sale e farina q.b. per ottenere un panetto non appiccicoso ed elastico.

Lo lascio riposare un’oretta in frigo, poi comincio a stenderlo con la nonnapapera in strisce, fino all’ultima tacca.

Man mano che escono le strisce, le spennello di burro fuso, e le metto una sull’altra.

Alla fine do una schiacciata con il mattarello, arrotolo il tutto tra due fogli di carta forno e rimetto in frigo.

L’ho srotolata dopo un paio d’ore e l’ho farcita con quello che c’era d’avanzo (prosciutto cotto, pancetta, caciocavallo), riarrotolata e messa in forno a 180° ventilato per circa 40 minuti.

Più “vaporosa” della brisée, più compatta della sfoglia. Non è né brisée né sfogliata, ma un gustosissimo compromesso tra le due.

Rispondi