Turdilli calabresi

turdilli calabresi, o turdiddri, dolci tipici ricoperti di miele, si preparano per tradizione nel periodo natalizio, e si conservano a lungo in una scatola di latta.

Gli ingredienti sono:

  • 1/2 kg. di farina 00,
  • 250 gr. di olio evo,
  • 250 ml. di vino moscato o vermuth,
  • 50 gr. di zucchero,
  • cannella, scorza d’arancia, miele di fichi,
  • olio per friggere,
  • monpariglia per decorare.

Si porta a bollore il moscato con l’olio, lo zucchero, la cannella e la scorza d’arancia grattugiata, poi si lascia intiepidire e si impasta con la farina. Si deve ottenere un impasto morbido, con il quale si formerà un rotolo di un paio di cm. di diametro, che si taglierà a tocchetti.

I grossi “gnocchi” così ottenuti si strisceranno sull’apposito attrezzo, 01ad65bdbbdae5b18f60782b9cbb8a778945920122o sui rebbi di una forchetta, e verranno fritti in abbondante olio bollente per 5/6 minuti.

Dopo averli scolati e lasciati raffreddare, li passeremo nel miele di fichi riscaldato in un pentolino.

Volendo, i turdilli calabresi si possono rotolare nella monpariglia, per dare un tocco di colore. In alternativa al miele di fichi si può utilizzare miele di acacia, o di castagno.

Trovate i turdilli calabresi, insieme ad altre ricette, notizie ed eventi, anche sulla pagina Facebook: EatParadeBlog

Rispondi