Zucchine affettate sott’olio

Per le zucchine affettate sott’olio

non occorre molto lavoro, ed in questo modo possiamo gustarne tutto il sapore anche fuori stagione. Il procedimento è semplice: requisito essenziale è la freschezza delle zucchine utilizzate, che devono essere ben sode. Meglio utilizzare la qualità bianca. Ingredienti per 4 vasetti da 200 gr.:

  • 1 kg. di zucchine
  • 2 lt. di aceto bianco
  • un cucchiaio di sale
  • un mazzetto di finocchietto selvatico
  • 4 peperoncini
  • 4 spicchi d’aglio
  • una ventina di foglie di menta fresca
  • olio evo

Lavate bene le zucchine, strofinatele senza togliere la buccia, poi tagliatele a fettine. Disponetele a strati in uno scolapasta poggiato su un recipiente, alternando le zucchine al sale, poi ponetevi sopra un peso (tipo una pentola piena d’acqua) e lasciate riposare in frigo per almeno una notte. Portate a bollore l’aceto ed immergetevi le zucchine ben strizzate (se vi piacciono le conserve di verdure fatte in casa, vi consiglio di procurarvi l’utilissimo torchietto) Torchietto Scottatele per 2/3 minuti (devono rimanere ben sode), poi scolatele e mettetele nei vasetti precedentemente sterilizzati per mezz’ora in acqua bollente, alternando ogni strato con un misto di peperoncino ed aglio tritati e finocchietto e menta sminuzzati. Pressate bene e coprite con olio. In una pentola capiente sistemati i vasetti avvolti da uno strofinaccio, per evitare che si rompano urtandosi; ricopriteli di acqua e portate a bollore per almeno 20 minuti. Lasciate raffreddare completamente nella pentola. A questo punto controllate che si sia formato il sottovuoto, premendo al centro del tappo: non deve esserci alcun rigonfiamento ed il tappo non deve fare “clic”. Se dovesse succedere, ripetete l’operazione con un nuovo vasetto. Le zucchine affettate sott’olio si conservano diversi mesi.

Questa ricetta partecipa al contest “I magnifici 6”

BANNER CONTEST

Rispondi