Sformatini colorati di verdure al formaggio

Gli sformatini colorati sono un’ottima soluzione per un antipasto caldo, un buffet, o addirittura un secondo piatto.

Li propongo in occasione della giornata a loro dedicata sul Calendario del Cibo Italiano.

In questa versione sono molto semplici e veloci da preparare: non richiedono particolari accortezze.

Si possono preparare in qualunque periodo dell’anno, sfruttando la stagionalità delle verdure.

Hanno un aspetto invitante ed appetitoso, possono essere guarniti in tanti modi e questo li rende graditi anche ai più piccini, che spesso non amano molto le verdure.

Inoltre, sono un’ottima soluzione per sfruttare quegli avanzi di verdure rimasti nel frigo, quelle due cucchiaiate di parmigiano o altro formaggio che rischiano di ammuffire… Insomma, sono un ottimo anti spreco!

In questa versione abbiamo utilizzato zucca, zucchine e cavolfiore: l’interno ha conservato il colore originale delle verdure rendendo gli sformatini colorati particolarmente apprezzati e gradevoli anche alla vista.

sformatini-5

L’aggiunta del pane e del formaggio al ripieno li rende un piatto completo, adatto anche ad un pranzo veloce; tra l’altro, questi sformatini sono buonissimi anche da freddi.

Qualche consiglio:

  • se usate verdure molto umide, fate rilasciare più liquido possibile aggiungendo un pizzico di sale e facendole scolare in uno strofinaccio pulito che poi strizzerete bene. In questo caso non aggiungete altro sale all’impasto
  • usate pane raffermo e non pangrattato
  • attenzione alla scelta del formaggio: alcuni sono molto saporiti e non vanno bene con le verdure dal gusto molto intenso.
  • se li preparate per i bambini, fate porzioni piccole, utilizzate degli stampi divertenti come questo e guarnite con fantasia

E passiamo alla realizzazione.

[amd-zlrecipe-recipe:13]

Trovate altre ricette, notizie ed eventi anche sulla mia pagina Facebook: EatParadeBlog

5 pensieri su “Sformatini colorati di verdure al formaggio

  1. ci ho tirato su mia figlia, a sformatini, perche’ era l’unico modo per farle mangiare un po’ di verdura. Ufficialmente, sia chiaro. Ufficiosamente, ogni volta che cuocevo e ricuocevo gli ortaggi, pensavo a cosa sarebbe rimasto delle loro vitamine 🙂 ma poi cambiavo subito argomento 🙂 E comunque, ogni volta che li preparo, ancora adesso, sono una festa. Mi manca la versione col pane, proviamo anche questa!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.