Spaghetti alle cozze piccanti

Maggio, giugno, luglio, agosto, sono i mesi migliori per gustare le cozze di scoglio, pescate al momento in un mare di cristallo.

In Calabria, terra miracolata, ci sono innumerevoli zone in cui si possono gustare senza timore di sgradevoli “effetti collaterali”… ed in ogni caso, per essere ancora più tranquilli, le “disinfettiamo” con una bella dose di peperoncino!

Spaghetti alle cozze piccantiSpaghetti alle cozze

Sciacquare le cozze in acqua corrente, strofinare bene i gusci (io uso la lana d’acciaio), tirare via la “barbetta” che fuoriesce dal guscio.

Soffriggere in una padella capiente due spicchi d’aglio schiacciati, due peperoncini piccanti a pezzetti ed un po’ di scalogno tritato, in mezzo bicchiere di olio evo. Versare nella padella le cozze e coprire con un coperchio. Appena saranno aperte, unire un bicchiere di vino bianco (Critone, nel mio caso) e fare evaporare. Togliere le cozze, eliminare i mezzi gusci dove non sono attaccate e quelle che non si sono aperte. Filtrare accuratamente il liquido di cottura, aggiungere salsa di pomodoro e fare restringere.

Portare a bollore abbondante acqua salata e cuocere gli spaghetti al dente.

Condire con il sugo e le mezze cozze, e guarnire con prezzemolo fresco.

Da EatParade con gusto

Rispondi